Saper arrampicare per chi va in montagna è come saper nuotare per chi vive il mare; per noi del CAI VAL VIBRATA, poi, fa parte del nostro DNA costitutivo: siamo nati in una palestra di arrampicata, fra corde, moschettoni e rinviate…

Sulle montagne si sale arrampicando. Sono stati dati negli anni infiniti significati al gesto verticale: dall’ascesi religiosa, all’epica lotta con l’alpe, fino al più moderno agonismo sportivo. Per noi è molto di più: è vivere l’emozione di stare in parete, con il vuoto attorno, sospesi fra cielo e vento. E’ storia di amicizia, di cordate solidali, di fiducia nell’altro che ci assicura…

E’ anche consapevolezza dei nostri limiti e delle nostre paure: nessuno di noi è il più forte, la montagna è lì da sempre e devi rispettarla, amarla, non domarla. Soprattutto hai bisogno degli amici con cui scali: con loro puoi vivere esperienze vere e indimenticabili…

Il nostro territorio è fatto per arrampicare: dalla comoda falesia di Civitella, che è un po’ casa nostra, ti puoi spingere nelle gole del Salinello, dove il silenzio e l’isolamento sono totali, fino alla parete di San Vito, che è già alpinismo vero, e poi la Valle degli Scoiattoli, un gioiello immerso nel verde, e via via più all’interno, sugli alti Monti della Laga, dove d’inverno il gioco verticale si fa delicato danzando sui cristalli di ghiaccio di cascate incantate…

E dal nostro territorio si esce insieme verso nuove mete, altre esperienze, forti emozioni: i nostri soci ormai calcano nuovi terreni, altre rocce, in giro per il mondo. Perché arrampicare è conoscere il mondo, ma soprattutto se stessi.

Realizzato con ♥ da Piratech